Reyer School Cup: la presentazione dell’Istituto Salesiano San Marco

san marco reyer school cup

Di seguito proponiamo la presentazione dell’Istituto Salesiano San Marco, prossimo al debutto nella tappa Ducale Mestre 1, prodotta dalla capo ufficio stampa dell’Istituto Nicole Armari.

Alla base del suo sistema, l’Istituto Salesiano San Marco mette il profondo amore per i giovani ispirandosi al suo fondatore e straordinario educatore San Giovanni Bosco. Seguendo lo spirito salesiano, l’anno scorso, pur non avendo portato a casa importanti vittorie, siamo stati contenti di aver partecipato al progetto Reyer School Cup.

Per l’edizione di quest’anno, il Roster della nostra squadra sarà il seguente: Chinellato Paulo Sergio, Wahba Fabio, Fabris Gabriele, Busolin Niccolò, Vidali Cristian, Lizza Jacopo, Costantini Francesco (capitano), Visentin Lorenzo, Laggia Giacomo, Tegon Federico, Barretta Alessandro, Cuogo Alberto. La squadra sarà accompagnata dai due professori Andrea Rosso e Rodolfo Bergamo, che vanta nel suo Curriculum di grande sportivo, una sesta posizione nei Giochi Olimpici del 1976 in Canada nel salto in alto. Responsabili delle comunicazioni sono due studentesse dell’Istituto, Nicole Armari e Agnese Baldan.

Curiosità della nostra scuola

Non molto tempo fa è stato fatto un sondaggio riguardante i numeri del San Marco ed è emerso che, in una scuola con circa 600 studenti, 25 classi, 45 professori, 3 settori e 5 indirizzi (prestampa/stampa/elettro/meccanico/meccatronico), in un anno vengono mangiati 4200 kg di pasta e 54500 bistecche..! Uscendo dalla mensa ed entrando in classe i numeri cambiano e troviamo 980 note, 470 verifiche e ben 3400 interrogazioni, non dimenticando 2750 colloqui che i professori fanno con i genitori.
Andando nei laboratori di stampa e prestampa sono state contate 300000 stampe in offset e ben 52 kg di inchiostro; circa 1500 ore di computer, 102748 foto e 180000 fotocopie. Nel reparto elettro-meccanico invece si calcolano siano stati usati 1750 tra viti e bulloni, 1200 kg di ferro e 5 km di filo elettrico.
I momenti più divertenti vengono stimati in 190 ore di sala giochi fornita di un tavolo da biliardo, 4calcetti balilla, 3 tavoli da ping pong e videogiochi; 114 partite di calcetto disputate nei 2 campi all’aperto, e 2 pomeriggi dedicati interamente allo sport sfidandosi anche in tornei di basket e pallavolo. Attesissime sono le “Olimpiadi” che si svolgono nella festa di Maria Ausiliatrice.
Quasi dimenticavo il dato più interessante: le 26172 fantastiche pizzette mangiate a ricreazione!

Nicole Armari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.