Reyer School Cup: l’Istituto Cornaro di Jesolo vince la Tappa Ducale San Donà!

Cornaro Reyer School Cup

La Reyer School Cup sbarca per la prima volta a San Donà di Piave. Le sfide di giornata sono infatti ospitate dalla bella palestra dell’Istituto Scarpa Mattei dove oltre ai padroni di casa si sfidano le squadre dell’Istituto Alberti di San Donà, del Licei San Luigi di San Donà e dell’Istituto Cornaro di Jesolo. Buona anche la cornice di pubblico considerato che nell’arco della mattinata sono più di 400 gli studenti che si alternano sulle tribune della palestra con tifo particolare all’indirizzo della squadra di casa. Ad avere la meglio alla fine è l’Istituto Cornaro di Jesolo che si aggiudica tutte e tre le sue partite e grazie alla miglior differenza canestri ospiterà in casa, al Pala Cornaro,giovedì 9 aprile alle 11,  lo spareggio playoff che metterà in palio l’accesso alla Final Four.

Accedi alla Fotogallery dell’evento qui

Vota l’Mvp qui della Tappa qui

Istituto Alberti di San Donà di Piave – Istituto Scarpa – Mattei di San Donà di Piave 28-44

Alberti: Cristofoli 2, Capriuolo 12, Diral 2, Baldas, Follin, Licata, Sgnaolin 2, Sari 10, Andreetta. All. Prof.ssa R. Dal Molin

Scarpa – Mattei: Agostinetto 2, Mamerti 2, Zorzetto 5, Di Marzio 20, Ferretto, Costa, Gaiotto 5, Vazzoler 6, Bittolo, Boso, Bozzato, Lisbona. All. Prof. R. Vono e Prof. P. Silvestrini

Le due squadre vanno subito a bersaglio e la gara entra immediatamente nel vivo. Dopo poco più di 3 minuti è 6-11. L’Alberti prova a recuperare lo svantaggio ma la difesa dello Scarpa Mattei fa buona guardia. Poi sono Zorzetto, Costa e Di Marzio a piazzare il break che porta al 8-19. Il primo quarto finisce sulla tripla di Ghiotto che vale il 12-22. Il secondo quarto si apre con il canestro del +12 per lo Scarpa Mattei poi è Capriuolo a limare il divario (16-24). Le due formazioni vanno a bersaglio con continuità e a 5′ dalla fine è 21-29. A poco più di un minuto dalla fine Di Marzio mette il nuovo massimo vantaggio: 26-38. La partita si chiude sul buzzer beater sempre di Di Marzio, indiscusso top scorer del match, che vale il 28-44 finale.

Licei San Luigi di San Donà di Piave – Istituto Cornaro di Jesolo 31-53

San Luigi: Pine 15, Babbo A. 12, Feola 2, Boccato, Babbo P, Lucchetta 2, Boldrin, Colla, Gerotto, Masiero. All. Prof.ssa V. Perissinotto

Cornaro: Antoniazzi 11, Bovolenta 2, Burato 2, Campedel 2, Dal Maso 9, Di Laurenzio 2, Gobbato 2, Marchesan 4, Michielon 5, Mazzarotto 5, Pellegrin, Spanio 7. All. Prof. P. Corò Uff. Stampa G. Sari e E. Giordano

Grazie ad un tasso tecnico superiore parte forte il Cornaro che va sul 13-0 dopo 3′. Il distacco è subito ampio, anche perché nelle fila del San Luigi sono pochi gli atleti che giocano abitualmente a basket. Al 5′ è 20-5 con il San Luigi che dopo i primi timori reverenziali si sblocca e trova anche la bomba con Alvise Babbo. Il Cornaro allenta un po’ la presa dando spazio alle rotazioni e il San Luigi ne approfitta per portarsi sotto la doppia cifra (13-22) con la bomba di Pine. I piccoli del Cornaro  riprendono allora a segnare e il primo quarto si chiude sul 15-28. Il Cornaro pigia sull’acceleratore in apertura di seconda frazione, riprende a macinare gioco e al 14′ vola sul 20-41. Gli jesolani iniziano a pensare alla differenza canestri in caso di vittoria della tappa e incrementano il proprio vantaggio. A 2’ dalla fine il punteggio recita 25-53 e la gara può dirsi virtualmente chiusa. Finisce 31-53  per gli jesolani.

Istituto Alberti di San Donà di Piave – Istituto Cornaro di Jesolo 23-48

Alberti: Cristofoli 2, Capriuolo 12, Diral 3, Baldas, Follin 2, Licata, Sgnaolin, Sari 4, Andreetta. All. Prof.ssa R. Dal Molin

Cornaro: Antoniazzi 4, Bovolenta 4, Burato, Campedel 1, Dal Maso 15, Di Laurenzio 2,  Gobbato, Marchesan 3, Michielon, Mazzarotto 17, Pellegrin 2, Spanio. All. Prof. P. Corò Uff. Stampa G. Sari e E. Giordano

Il Cornaro parte portandosi presto sullo 0-7. L’Alberti si sblocca dopo 2 minuti ma è Mazzarotto a far valere peso e centimetri sotto le plance trovando canestri e falli. Dopo 4 minuti il punteggio è così di 6-14. L’Alberti non ci sta e risale sull’8-15. Il Cornaro risponde riallontanandosi e allora i sandonatesi si riorganizzano con il tine out che porta al 14-21 realizzato da Sari. Il break è tutto dell’Alberti che trova fiducia e chiude il primo quarto sul -5 (16-21). Gli jesolani tornano in campo vogliosi di riallungare e chiudere anzitempo la gara come nella loro prima partita. E infatti al 13′ è 16-33. Sono Mazzarotto e Dal Maso a propiziare il nuovo allungo. L’Alberti invece resta inchiodato a quota 16 e trova il primo canestro del secondo quarto dopo quasi 5′ quando ormai il divario è troppo ampio. Il Cornaro chiude anzitempo i conti portandosi a più venti a tre dal termine trascinato da Dal Maso e conclude la partita sul 23-48.

 Istituto Scarpa – Mattei di San Donà di Piave – Licei San Luigi di San Donà di Piave 43-18

San Luigi: Pine 11, Babbo A. 7, Feola, Boccato, Babbo P, Lucchetta, Boldrin, Colla, Gerotto, Masiero. All. Prof.ssa V. Perissinotto

Scarpa – Mattei: Agostinetto 3, Mamerti 5, Zorzetto 8, Di Marzio 7, Ferretto, Costa 3, Gaiotto 4, Vazzoler, Bittolo, Boso 2, Bozzato 4, Rizza. All. Prof. R. Vono e Prof. P. Silvestrini

Zorzetto apre la sfida per lo Scarpa Mattei (4-0) sotto lo sguardo attento di Jeff Viggiano dell’Umana Reyer, special guest di questa tappa arrivato per la terzultima partita della mattinata. Al 4′ è 8-1 per lo Scarpa Mattei che ha in Zorzetto e Di Marzio  i suoi punti di riferimento.  Proprio una bomba di Di Marzio vale il 11-3. Poi la partita si inchioda a lungo sul 13-3 mentre il primo quarto si conclude sul canestro a fil di sirena del 15-7. In apertura di secondo quarto lo Scarpa Mattei si porta sul 21-9. È la bomba di Gaiotto a far scattare gli studenti sugli spalti per il 27-9 a 6′ dalla fine. Lo Scarpa Mattei può così amministrare le energie in vista dell’ultima decisiva sfida dando spazio alle rotazioni mentre la gara finisce sul 43-18.

Licei San Luigi di San Donà di Piave – Istituto Alberti di San Donà di Piave  23-32

Alberti: Cristofoli 11, Capriuolo 12, Diral 3, Baldas, Follin 2, Licata, Sgnaolin 2, Sari 2, Andreetta. All. Prof.ssa R. Dal Molin

San Luigi: Pine 9, Babbo A. 10, Feola, Boccato, Babbo P, Lucchetta 2, Boldrin, Colla 2, Gerotto, Masiero. All. Prof.ssa V. Perissinotto

Si gioca per la gloria e per l’orgoglio di vincere almeno una partita la sfida tra San Luigi e Alberti. Quelli dell’Alberti partono 3-8. I ragazzi del San Luigi sembrano però voler vendere cara la pelle e rispondono. Al 6′ Capriuolo porta l’Alberti sul 7-14. Ma replicano con la bomba del 10-14 i ragazzi del San Luigi. Con uno scatto d’orgoglio gli studenti del San Luigi tornano anche a contatto (12-14). Si va così all’intervallo sul 14-17, con la gara ancora tutta da decidere. È break per l’Alberti in apertura di seconda frazione ma il san Luigi replica con la bomba di Alvise Babbo del 17-22 che tiene viva la partita. L’Alberti torna a distanza e saltano tutti gli schemi. Iniziano a venire meno anche energie e lucidità dopo l’intensa mattinata di sfide. La partita si conclude quindi sul 23-32 che vale la prima vittoria per l’Alberti.

Istituto Cornaro di Jesolo – Istituto Scarpa – Mattei di San Donà di Piave 39-29

Cornaro: Antoniazzi 2, Bovolenta 4, Burato 2, Campedel 2, Dal Maso 19, Di Laurenzio,  Gobbato, Marchesan, Michielon, Mazzarotto 10, Pellegrin, Spanio. All. Prof. P. Corò Uff. Stampa G. Sari e E. Giordano

Scarpa – Mattei: Agostinetto, Mamerti, Zorzetto, Di Marzio 17, Ferretto 4, Costa 5, Gaiotto, Vazzoler 3, Bittolo, Boso, Bozzato, Rizza. All. Prof. R. Vono e Prof. P. Silvestrini

Sono subito fuochi d’artificio nella sfida che decide la tappa. Nell’ultima sfida di giornata si affrontano infatti le due formazioni che hanno vinto entrambe le sfide precedenti. Il Cornaro si porta sull’8-2 sfruttando peso e centimetri sotto canestro. Quelli dello Scarpa Mattei ci provano con il tiro dalla lunga ma senza troppa fortuna. Lo Scarpa Mattei si sblocca e a metà del periodo è 6-10. Di Marzio trascina lo Scarpa Mattei al break che vale il -1 ma sbaglia il libero del possibile aggancio. È invece Dal Maso del Cornaro nell’ultima incredibile azione a chiudere il quarto con il canestro a fil di sirena del 18-15 che fa schizzare in piedi anche tutta la panchina jesolana. Di Marzio è on fire e firma il nuovo -1 in apertura di seconda frazione. Ma risponde Mazzarotto per gli jesolani sfruttando i suoi centimetri per il 24-20. A 6′ dalla fine il Cornaro va sul 28-20 ma lo Scarpa Mattei non demorde e torna a -4. Ci pensa allora il solito Dal Maso a trascinare i suoi al break decisivo. A 2’30” dalla fine è 34-26. La fatica inizia a farsi sentire per i giovani sandonatesi, non per il Cornaro e in particolare per uno scatenato Dal Maso  che con 19 punti personali  guida i suoi alla vittoria della partita e delle tappa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.