Rbm SaluteVeritas EnergiaPam PanoramaFastbooking

Tappa San Donà Veritas Energia Gruppo Ascopiave

IMG_1148

Info

Data: Martedì 16/02/2016 (dalle ore 8.30):

Luogo: SAN DONA’ DI PIAVE – Palasport Guido Barbazza, via Unità d’Italia, 12 San Donà di Piave (VE)

La sede della Tappa San Donà Veritas Energia è stata modificata a causa dell’inagibilità della Palestra dell’Istituto Scarpa – Mattei

Istituti coinvolti: Cornaro di Jesolo; Scarpa Mattei di San Donà di Piave ; Galilei di San Donà di Piave; Alberti di San Donà di Piave.

logoVeritasEnergia170x87

Preview

La Reyer School Cup torna a San Donà di Piave! Dopo la fortunata tappa della passata edizione Istituto Scarpa-Mattei, Istituto Alberti, Liceo Galilei e Istituto Cornaro di Jesolo si sfideranno in un girone all’italiana per conquistare i playoff. Nell’edizione 2014/2015 il Cornaro conquistò il pass per le F4 del Taliercio dove venne sconfitto dall’Istituto 8 Marzo di Mirano mentre Istituto Alberti e Scarpa-Mattei si fermarono al primo turno. Il Liceo Galilei è invece una New Entry tutta da scoprire. Si gioca al Palasport Barbazza di San Donà dalle 8.30 alle 13.30.

 

Vota l’MVP della tappa!

Vota il Veritas Energia Mvp della Tappa di San Donà

View Results

Loading ... Loading ...

 

Recap

E’ il liceo Galilei di San Donà a conquistare la terza tappa della Reyer School Cup 2016! Tre vittorie sul altrettante partite e pass conquistato per i Playoff. Secondo posto per i ragazzi dello Scarpa Mattei, che sono stati sconfitti solamente in finale dal Galilei, ma nutrono più di qualche speranza di ripescaggio come miglior seconda. Occorrerà però aspettare l’ultima tappa di Conference per tirare le somme. Il Cornaro chiude al terzo posto, dopo l’exploit dell’anno scorso. Ultima posizione per i ragazzi dell’Alberti, a quali va dato il merito di aver sempre lottato in tutti e tre i match disputati.

Calendario

Istituto Scarpa Mattei – Istituto Alberti 29-21

Liceo Galilei – Istituto Cornaro 38-23

Scarpa Mattei – Istituto Cornaro 35-30

Liceo Galilei – Istituto Alberti 55-16

Istituto Alberti – Istituto Cornaro 29-45

Scarpa Mattei – Liceo Galilei 26-33

Classifica

Liceo Galilei 3-0 —> Qualificato ai playoff

Scarpa Mattei 2-1

Istituto Cornaro 1-2

Istituto Alberti 0-3

Fotogallery

Clicca sull’immagine per accedere alla Fotogallery della Tappa

IMG_6308

Premio del tifo:

Il cambio di location ha pregiudicato l’afflusso dei sostenitori delle squadre. I ragazzi che però hanno raggiunto ugualmente la palestra hanno incitato i propri compagni di scuola con continuità dando vita, soprattutto nelle ultime partite, ad uno spettacolo anche sugli spalti. Il premio per questa tappa va agli studenti del Liceo Galilei.

logoVeritasEnergia170x87

La Tappa

La terza tappa della Reyer School Cup targata Veritas Energia Gruppo Ascopiave va in scena a Sandonà, in via Unità d’Italia, poiché la palestra dello Scarpa Mattei è rimasta impraticabile dopo le abbondanti piogge di questi giorni. Gli agenti atmosferici però non hanno fermato l’entusiasmo dei ragazzi che si sono presentati alle 8.30, bramosi di divertirsi e con l’ambizione di proseguire il loro cammino per aggiudicarsi il fantastico trofeo in vetro della Reyer School Cup. Dopo le sei gare disputate è il liceo Galilei ad avere la meglio con tre vittorie quanto mai convincenti; nulla da dire sul profilo dell’impegno anche per le altre tre scuole: Scarpa Mattei, Cornaro e Alberti, che si sono scontrate con caparbietà e correttezza, dando vita ad un’entusiasmante mattinata di gare.

Istituto Scarpa Mattei – Istituto Alberti 29-21 (15-9)

Istituto Scarpa Mattei: Boso, Costantini 6, Bozzato, Costa, Vazzoler, Di Marzo 11, Krcmar, Cavallin 10, Agostinetto 2, Bittolo, Cella, Cadamuro.

Istituto Alberti: Miletti, Follin 5, De Nobili, Lelli, Marian 6, Gavioli, Andreetta 6, Capriuolo, Diral 2, Baldas 2.

Inizio scoppiettante per la terza tappa, targata Veritas Energia Gruppo Ascopiave, ad affrontarsi i ragazzi degli Istituti Scarpa Mattei e Alberti. Primi minuti di studio, con un acceso Follin per l’Alberti che piazza i primi cinque punti per i suoi (4-5 dopo 3’). I giovani dello Scarpa Mattei però non ci stanno e grazie alle scorribande offensive di Di Marzo (11 alla fine per lui) e Cavallin (10 per lui) si portano sul 15 a 9 all’intervallo. Nella ripresa Andreetta prova a trascinare l’Alberti, ma il tentativo risulta effimero ed un nuovo strappo dello Scarpa Mattei (10-0 il parziale), condanna i giovani del Galilei alla prima sconfitta (29-21 il punteggio finale).

Liceo Galilei – Istituto Cornaro 38-23 (20-13)

Liceo Galilei: Granzotto, Carraretto 2, Tonetto, Gaiotto 6, Ostan 5, Lorenzon 4, Camata, Casonato 2, Bergamo 2, Zoccoletto 7, Fantin 2, Ambrosin 6.

Istituto Cornaro: Mazzarotto 8, Di Laurenzio D. , Antoniazzi 4, Di Laurenzio E 6, Campedel 2, Dal Maso 3, Pellegrin, Grison, Michelon, Golinelli, Spanio, Marchesan.

Esordio in questa terza edizione della Reyer School Cup anche per i ragazzi del Liceo Galilei di SanDonà e per i ragazzi dell’Istituto Cornaro di Jesolo. Ad alzare la palla due niente meno che Thomas Ress, giunto fino a Sandonà per incitare i giovani atleti e dispensare loro preziosi consigli. Dopo i primi minuti di studio, con le compagini a ribattersi colpo su colpo, è il Liceo Galilei a indirizzare la partita dalla propria parte. La zone – press 2-2-1 schierata da coach Galazzo porta i suoi frutti con numerose palle recuperate, che permettono da Ambrosin e compagni di allungare fino al 20-7. A questo punto esce fuori l’orgoglio dei ragazzi del Cornaro che, sospinti da Mazzarotto e Di Laurenzio, si riportano a contatto (20-17). Riordinate le idee in difesa i ragazzi del Galilei, ritrovano fluidità in attacco, il finale di partita è un crescendo rossiniano e nulla possono i ragazzi del Cornaro. La partita termina con il punteggio di 38-23.

Scarpa Mattei – Istituto Cornaro 35-30 (19-16)

Istituto Scarpa Mattei: Boso, Costantini 3, Bozzato, Costa 8, Vazzoler, Di Marzo 12, Krcmar 7, Cavallin, Agostinetto 2, Bittolo, Cella, Cadamuro 3.

Istituto Cornaro: Mazzarotto 6, Di Laurenzio D., Antoniazzi 2, Di Laurenzio E 2, Campedel 9, Dal Maso, Pellegrin, Grison, Michelon 8, Golinelli, Spanio, Marchesan 3.

Cornaro subito in campo desideroso di dimenticare la sconfitta appena maturata; ad opporsi lo Scarpa Mattei, vincitore nel primo turno. Sin dalle prime battute emerge un grandissimo equilibrio con le squadre a ribattersi colpo su colpo. Di Marzo dello Scarpa Mattei, ben coadiuvato da Krcmar, è un’autentica spina nel fianco per la difesa del Cornaro. Per il Cornaro ottime le prove di Michelon e Campedel, soprattutto dall’arco. Alla fine sono i ragazzi dello Scarpa Mattei a spuntarla per 35-30, mantenendo così l’imbattibilità, in attesa di affrontare il Liceo Galileo per la conquista della tappa.

Liceo Galilei – Istituto Alberti 55-16 (28-8)

Liceo Galilei: Tonetto, Granzotto 5, Carraretto 6, Gaiotto 6, Ferretti 6, Lorenzon 7, Camata 2, Perissinotto 4,Carnieletto, Zoccoletto 3, Almacolle 11, Ambrosin 5.

Istituto Alberti: Miletti, Follin, De Nobili, Lelli, Marian, Gavioli 4, Andreetta 2, Capriuolo 6, Diral 2, Baldas 2.

Grande prova di forza del Liceo Galilei che si impone per 55-16 dopo una partita a senso unico, nonostante i ragazzi dell’Istituto Alberti non abbiamo mai smesso di lottare, onorando fino in fondo la partita. Da segnalare il bel canestro di Veronica Camata per il 32-12, che tinge di rosa il tabellino del Galilei.

Istituto Alberti – Istituto Cornaro 29-45 ( 18-23)

Istituto Alberti: Miletti, Follin 2, De Nobili, Lelli, Marian, Gavioli 7, Andreetta 2, Capriuolo 3, Diral 13, Baldas 2.

Istituto Cornaro: Mazzarotto 10, Di Laurenzio D. 2, Antoniazzi 4, Di Laurenzio E 5, Campedel 8, Dal Maso 4, Pellegrin, Grison, Michelon 12, Golinelli, Spanio, Marchesan.

Terza ed ultima partita di giornata per gli istituti Alberti e Cornaro, entrambi a quota zero nella casella delle vittorie. Dopo un avvio equilibrato (6-8 dopo 4’) è il Cornaro ad accelerare, grazie ai sei punti consecutivi di Mazzarotto (10 per lui alla fine), che porta i suoi a condurre 21-10. A questo punto si accende Biral con un parziale di 8-0, frutto di due triple consecutive e un canestro in contropiede, riporta sotto i suoi fino al 21-18. (23-18 all’intervallo). Iniziano gli ultimi dieci minuti e i giovani dell’Istituti Alberti provano a rimanere aggrappati alla partita (27-23 a 8’ dal termine). A questo punto però viene fuori la maggior freschezza degli Jesolani del Cornaro che, sospinti dalle ottime prove di Campadel e Micheolon, oltre al sopracitato Mazzarotto, possono così assaporare il gusto dolce della vittoria. Ai ragazzi dell’Alberti resta il merito di averci comunque provato fino alla fine.

Scarpa Mattei – Liceo Galilei 26-33 (13-21)

Istituto Scarpa Mattei: Boso, Costantini 10, Bozzato, Costa 9, Vazzoler, Di Marzo 5, Krcmar, Cavallin 2, Agostinetto, Bittolo, Cella, Cadamuro.

Liceo Galilei: Granzotto 5, Carraretto 5, Tonetto, Gaiotto 2, Ostan, Lorenzon 1, Camata 2, Casonato, Bergamo 2, Zoccoletto, Fantin, Ambrosin 16.

Eccoci giunti alla tanto attesa finale, che vale un pass certo per i playoff. Ci si aspetta una partita equilibrata, ma la partenza dei ragazzi del Galilei è un di quelle che ti lascia spiazzato: grandissima intensità in difesa, veloci ripartenze e canestri rapidi in contropiede. Il parziale che ne consegue è di 0-14, dove spiccano i nove punti di Ambrosin! Lo Scarpa Mattei però non ci sta e piazza un contro parziale di 10-2 (10-16) grazie alla grinta dei suoi, da segnalare le ottime prove di Costantini (10punti alla fine per lui) e Costa (9punti). Quando inizia il secondo tempo sul 21-13, sono ancora i ragazzi del Mattei che dettano il ritmo, riportandosi fino al meno tre (20-23), grazie alla bomba di Costantini. Il Galilei però mantiene alta la concentrazione, senza mai permettere ai propri avversari di impensierirli più del necessario e si aggiudica l’incontro per 33-26, conquistando di diritto il pass per le magnifiche 12 della Reyer School Cup. AI ragazzi del Galilei non resta che sperare nel ripescaggio come migliore seconda di conference, ma per questo occorrerà attendere l’ultima tappa di Conference in programma giovedì 3 marzo a Mogliono V.to (TV).

CLicca sull’immagine per scoprire i 6 Istituti della Conference Oro qualificati ai Playoff

top 6 conference oro reyer school cup

Comunicazione

Istituto Scarpa – Mattei

La presentazione della squadra dell’Istituto Scarpa – Mattei di San Donà di Piave prodotta dal Capo Ufficio stampa Michele Tonetto. Complimenti ragazzi e in bocca al lupo!

Microsoft Word - Scarpa.docx

 

Istituto Alberti

L’Istituto Alberti di San Donà di Piave tramite il Capo Ufficio stampa d’Istituto Matteo Baldas ci offre questa preview della tappa San Donà Veritas Energia Gruppo Ascopiave. Grazie e in bocca al lupo!

Anche quest’anno l’Istituto Alberti parteciperà alla Reyer School Cup che nella giornata di domani 16 Febbraio, cercherà di qualificarsi per raggiungere l’Istituto Lazzari di Dolo e il Liceo Giorgione di Castelfranco ai playoff. Dalla tappa di domani ci aspettiamo sicuramente delle partite molto dure e combattute perché sappiamo della presenza di molti compagni di squadra che non si risparmieranno come nemmeno noi. Il bello del gioco sicuramente è partecipare ma provare a vincere non sarebbe male.

In bocca al lupo a tutte le squadre, che vinca il migliore.

Liceo Galilei

Bellissima preview prodotta dall’addetto stampa del Liceo Robert George Mailat con presentazione dell’istituto, della squadra ed interviste pre partita. Complimenti!

Cenni Storici sul Liceo G. Galilei:

Il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” è la più vecchia istituzione scolastica superiore del territorio sandonatese. La sua fondazione infatti risale al 1941 (la scuola venne inizialmente intitolata a Lorenzo Crico, aviatore) e la prima sede si trovava in corso Trentin. Passati i difficili anni della guerra, in cui la scuola funzionò nei centri di sfollamento, ed aumentando il numero degli iscritti, in virtù di un sempre più forte radicamento nel territorio, viene finalmente costruita, ed inaugurata nel ’51, una nuova sede in viale Libertà.
Il 7 luglio 1953 nasce ufficialmente come Istituto Statale autonomo il Liceo “Galileo Galilei” di San Donà di Piave, che dal 1950 funzionava come sezione dipendente dal Liceo “Benedetti” di Venezia.
Inizia un periodo che vede una crescita costante degli iscritti e delle sezioni, tanto che la sede di viale Libertà si rivela insufficiente e si aprono successivamente come succursali edifici come Villa Janna, il Monumento ai Caduti di viale Libertà, le ex scuole elementari di via Carbonera e di corso Silvio Trentin.
Nel 1996, in via Perugia 8, viene infine costruita la nuova, modernissima e funzionale sede, capace di ospitare le 31 classi, i circa 700 alunni, i 18 addetti e gli oltre 50 docenti che operano attualmente nell’Istituto.
Nell’ambito sportivo il liceo Galileo Galilei organizza ormai da molti anni corsi pomeridiani di pallavolo e di badminton che riscontrano molto successo tra gli alunni.

Squadra

Foto Squadra Galilei San Donà
La squadra che parteciperà a nome del liceo è composta dai seguenti giocatori:
• Il capitano Federico Zoccoletto, 18 anni, alto 1.75 m, gioca con l’A. D. Pallacanestro Eraclea, ama i Minnesota Timberwolves.
Luca Lorenzon, 17 anni, alto 1.87 m, gioca con il Basket Club Jesolo e ama i Dallas Mavericks.
Alberto Carraretto, 18 anni, alto 1.80, gioca con il Basket Club Jesolo e ama i Golden State Warriors.
Lorenzo Ambrosini, 18 anni, alto 1.94, gioca con la Reyer Venezia e ama il Basket Club Jesolo.
Giovanni Bergamo, 18 anni, alto 1.85, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama i Denver Nuggets.
Chritian Casonato, 19 anni, alto 1.87, attualmente non gioca in una squadra ma ama l’Olimpia Milano.
Veronica Camata, 18 anni, alta 1.70, gioca con l’A.S.D. Polisportiva Concordia e ama i Minnesota Timberwolves.
Marco Ferretti, 17 anni, alto 1.77, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama i Minnesota Timberwolves.
Riccardo Perisinotto, 16 anni, alto 1.82, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama gli Oklahoma City Thunder.
Pietro Granzotto, 17 anni, alto 1.70, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama i Brooklyn Nets.
Nicolo Ostan, 17 anni, alto 1.88, gioca con l’Oderzo Basket e ama i Boston Celtics.
Alessandro Fantin, 16 anni, alto 1.83, gioca con il Basket Favaro e ama i Golden State Warriors.
David Gaiotto, 16 anni, alto 1.84, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama gli Oklahoma City Thunder.
Marco Tonetto, 16 anni, alto 1.90, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama i Golden State Warriors.
Matteo Almacolle, 16 anni, alto 1.84, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama gli Oklahoma City Thunder.
Eros Carnieletto, 16 anni, alto 1.86, gioca con il Jesolo San Donà Basket e ama i Golden State Warriors.
Da questa esperienza la squadra si aspetta di difendere e di portare in alto il nome del liceo attraverso il conseguimento del maggior numero di vittorie possibili e di condividere la propria passione per il basket con altri studenti del territorio.

Interviste

Coach Galazzo
o Coach com’è la situazione nello spogliatoio?
o La situazione nello spogliatoio mi sembra assolutamente più che positiva. I ragazzi stanno bene insieme, si conoscono e penso che sia il desiderio e l’intento comune di divertirsi insieme facendo un qualcosa che piace a tutti.
o Pensa che questa selezione possa essere competitiva? Cosa si aspetta concretamente da questo torneo?
o Io non ho visto il livello delle altre rappresentative scolaresche, però vedo che i ragazzi che noi abbiamo sono tutti conoscitori e praticanti della pallacanestro. Mi sembra che sia un gruppo sicuramente competitivo.
Quanto alle aspettative partecipiamo con il gusto di giocare questo bellissimo sport cercando, come sempre dico ai ragazzi, di fare del nostro meglio e di impegnarci al massimo.

Capitano Zoccoletto
o Allora capitano siete Pronti?
o Penso che la nostra squadra sia pronta ad affrontare questo torneo, simo concentrati, pronti e motivati per far molto bene ed andare il più avanti possibile.
o Il feeling di squadra invece com’è?
o All’inizio il feeling non era proprio il massimo perché non ci conoscevamo benissimo fra di noi, ma il tutto si è risolto dopo vari allenamenti e siamo arrivati ad un ottimo gioco di squadra.
o Pensate di poter arrivare alla fase finale?
o Penso e spero di arrivare alla fase finale poiché abbiamo molte capacità, siamo molto legati e bravi. La qualità di sicuro non manca, abbiamo un gioco fluido e ritengo che saremmo in grado di affrontare tutte le squadre e di avere quel tocco in più che ci consentirà di andare avanti.

Robert George Mailat