Reyer School Cup: report e pagelle del Liceo Fermi di Padova

fermi pd

 Di seguito vi proponiamo il resoconto del Liceo Fermi di Padova della mattinata di partite della Reyer School Cup nella tappa di Dolo. Il report è comprensivo delle pagelle dei singoli giocatori, ringraziamo le addette stampa d’Istituto Sofia Persico e Alice Zanon. Complimenti!

Mattinata spettacolare in quel di Dolo per la ReyerSchoolCup 2015.

Il palazzetto della scuola Galileo Galilei a mala pena riesce a contenere gli oltre 500 tifosi. Tra l’appassionato pubblico si fanno notare cheerleader scatenate, opinabili opinionisti e ultras piuttosto rustici. Nell’arena c’è attrito fra la curva liceali e quella tecnici, tuttavia gli atleti Fermiani non si fanno intimidire da una tal Babilonia e cercano subito la concentrazione negli spogliatoi. Scendono in campo alla seconda partita del torneo ma lasciano il freno a mano tirato.

Meno di cinque minuti e il gioco è interrotto dalla brutta caduta di un giocatore avversario, che preoccupa tutti e lascia il palazzetto col fiato sospeso. Alla ripresa entrambe le squadre ingranano la marcia e anche gli animi dei tifosi si riaccendono. Ma non ce n’è per nessuno: il Fermi schiaccia il Lazzari con un punteggio di 39 a 21, guidato da un Gallocchio “on fire”.

I ragazzi raggiungono i compagni sugli spalti per prendersi i meritati applausi e le foto di rito. Marco Vio, scelto in extremis come capitano, firma qualche autografo persino alle giovani e disinibite cheerleader avversarie.
Anche la seconda partita inizia sottotono, ma questa volta il pubblico è distratto e forse pregusta già il gran finale. Nonostante un testa a testa fino all’ultimo secondo, i nostri cadono sul suono della sirena.

Neanche il tempo per un secondo giro di frittelle consolatorie e devono rientrare in campo per lo scontro decisivo: ai Fermiani basterebbero 3 punti di vantaggio per passare il turno. Tuttavia i nostri sono sotto pressione e, peccando un po’ di superbia, sprecano preziose conclusioni.
A onor del vero, nonostante il gioco poco fluido, la dea bendata pare favorire i padroni di casa.
Il nostro Liceo esce dal torneo a testa alta e pago di un’indubbia vittoria morale. Si conclude così un’esperienza che ha davvero unito mentes sanae et corporae sanae.
Un sentito ringraziamento alla Reyer e in particolare a Francesco Rigo, agli addetti stampa, ai cameramen, ai fotografi, agli sponsor e in generale agli organizzatori della Basket SchoolCup più coinvolgente delle ultime stagioni.

Sofia Persico e Alice Zanon

E per concludere… le immancabili pagelline firmate dal nostro coach Pietro Zannon.

Bianchi Raffaele: intenso e self-confident 7,5
Ceccato Leonardo: centro atletico e indistruttibile 8
Frasson Gabriele: diligente e mai fuori posto 8
Gallocchio Cristiano: trascinatore sul campo 9
Gobbo Giacomo: chiamato all’ultimo minuto, non delude 7
Malachin Lorenzo: centro di tecnica e talento 8/9
Pavanelllo Carlo: fisico ed efficace 7/8
Ricciarelli Riccardo: stay hungry stay foolish 7,5
Rigodanzo Ruggero: affidabile ed efficiente 8
Ruvoletto Giacomo: incisivo e motivatore 8+
Vio Marco: leader e uomo spogliatoio 8,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.