Final Four

Dalle Dolomiti ai Colli Euganei, attraverso la Marca Trevigiana per riunirsi tutti nella Città Metropolitana di Venezia… 48 istituti, 600 atleti, 95 battaglie sportive per un unico grande sogno chiamato SAVE ReyerSchoolCup. Il grande appuntamento finale. La Final Four che 40.000 studenti aspettavano… signore e signori, godetevi lo spettacolo! Un grazie di cuore a tutti, la magia della SAVE Reyer School Cup siete tutti voi.

Produzione video di Andrea Bano.

Il Report delle Final Four

Quarto titolo consecutivo per il Bruno/Franchetti che trionfa davanti ai 3200 del Taliercio nella mattinata di sport e festa delle Final Four della SAVE Reyer School Cup. Una mattinata emozionante che riviviamo nel racconto delle due semifinali e della finalissima. Foto e video delle Final Four le potete trovare sui social Reyer School Cup.

Bruno/Franchetti-Galilei Conegliano 30-25 (15-11)

Bruno/Franchetti: Laurenti, Porzionato, Marinelli, Brancalion, Gaudio 10, Tagliapietra 4, Camporese 3, Reginato, Pagani, Mantovani 6, Bettiol 6, Bedin 2. All. Galazzo.

Galilei: Antiga, Ramos 7, Bortoluzzi, Favalessa 2, Andreetta 7, Pilla, Vujovic, Dorbolò 2, Saccon, Tintinaglia 5, Campardi, Dal Bò 2. All. Comin.

Fatica non poco, contro un ostico Galilei di Conegliano, il Bruno/Franchetti di Mestre, che comunque potrà giocarsi anche quest’anno la vittoria nella SAVE Reyer School Cup grazie al successo per 30-25 nella prima semifinale delle Final Four del Taliercio.

Gli starting five vedono in campo Porzionato, Brancalion, Gaudio, Tagliapietra e Mantovani per il Bruno/Franchetti e Ramos, Bortoluzzi, Favalessa, Tintinaglia e Dal Bò per il Galilei. Attacchi ispirati in avvio con tripla di Ramos, Gaudio in avvicinamento, Tintinaglia in penetrazione così come Tagliapietra e 4-5 dopo 1’30”. Il Galilei continua con grande precisione e Dal Bò dalla media, Ramos in rovesciato su assist di Tintinaglia e Favalessa con un bel movimento (dopo una sua stoppata in difesa) portano l’istituto coneglianese avanti 4-11 al 3′. La difesa del Galilei inizia però a spendere falli e il Bruno/Franchetti, che continua a giocare attaccando il ferro, è preciso dalla lunetta con Tagliapietra e Camporese, che impatta a quota 11 a metà tempo dopo la tripla di Mantovani. Dopo il time out Galilei il recupero di Gaudio lo porta a siglare il sorpasso in conropiede. I coneglianesi giocano meno di squadra, anche per la difesa intensa del Bruno/Franchetti, e, dopo una fase senza canestri, Bettiol di tabellone, trova al 9′ il canestro del 15-11, che è anche il punteggio all’intervallo.

L’inerzia non cambia al ritorno in campo, con i liberi di Mantovani e la tripla dall’angolo di Bettiol che costringono la panchina del Galilei a chiamare time out dopo nemmeno 1′ sul 20-11 e i coneglianesi tornano finalmente a segnare al 12′ con un libero di Andreetta. Dopo l’1/2 anche di Camporese (21-12), il Bruno/Franchetti continua a fare buona guardia in difesa, ma sbaglia troppo in attacco, nonostante il predominio a rimbalzo, così Ramos, con un 2/2 dalla lunetta al 13′, apre un break per il Galilei che, grazie all’accelerazione di Andreetta e al sottomano di Dorbolò, servito in backdoor, al 14′ porta il punteggio sul 21-18, con seguente time out della panchina del Bruno/Franchetti dopo il fallo del bonus di Reginato. L’inerzia però non cambia e Andreetta, con un libero e un canestro da 2 pareggia a quota 21 subito dopo metà tempo. Con qualche palla persa ed errore di troppo al tiro, il punteggio si cristallizza per un minuto e mezzo, fino ai liberi di Gaudio con cui il Bruno/Franchetti torna a segnare dopo oltre 4′. Una tripla di Tintinaglia porta avanti il Galilei (23-24) al 16’30”, ma Bettiol impatta subito dalla lunetta e il punteggio resta a lungo inchiodato sul 24-24, con fasi convulse e tese in cui le difese prevalgono sugli attacchi. Il Bruno/Franchetti si riporta in vantaggio con un canestro rovesciato di Gaudio a -1’22”, poi Bedin fa 0/2 dalla lunetta, ma mette il canestro del 28-24 a -35” dopo il rimbalzo offensivo di Mantovani. La panchina del Galilei chiama time out a -27”, dopo il fallo di Mantovani che manda in lunetta Andreetta (1/2), poi la difesa coneglianese non riesce a spendere fallo se non sulla penetrazione a -11” di Mantovani, che segna solo un libero, ma c’è il rimbalzo offensivo di Bedin e, sulla sirena, il canestro di Gaudio per il 30-25 finale.

Benedetti/Tommaseo-Galilei San Donà 43–31 (24-14)

Benedetti/Tommaseo: Calzolari 2, Seno 5, Fabris 1, T. Giacometti, Tosi 3, Rigutto 3, Ramazzotto 6, Scarpa 1, Freguja 3, Albano 2, Ferraro 4, Panaccione 13. All. F. Giacometti.

Galilei: Ferretti, Fregonese, Granzotto, Gaiotto 4, Talon, Ostan 15, Fantin 3, Noè, Perissinotto, Fantin, Noè, Perissinotto, Palmisano, Almacolle 9, Coassin. All. Grandolfo.

Sarà rivincita, a un anno di distanza, nella finale della SAVE Reyer School Cup: il Benedetti/Tommaseo raggiunge infatti il Bruno/Franchetti grazie alla vittoria per 43-31 sul Galilei di San Donà di Piave.

Il Benedetti/Tommaseo parte con Rigutto, Ramazzotto, Freguja, Ferraro e Panaccione, il Galilei risponde con Gaiotto, Ostan, Fantin, Perissinotto e Almacolle. Il punteggio si sblocca dopo quasi un minuto con Ferraro, poi Freguja mette la tripla del 5-0 Benedetti/Tommaseo, costruita con buona circolazione. Il Galilei si affida molto al tiro da fuori e, con due triple, di Ostan e Fantin, passa avanti sul 5-6 al 2’30”, mentre il Benedetti/Tommaseo ha schemi più organizzati e, sull’asse Panaccione-Ramazzotto arriva il 7-6 dopo 3’30”, anche se Gaiotto risponde con un tap-in e la panchina del liceo veneziano chiama time out prima del 2/2 dalla lunetta di Panaccione (9-8 al 4’30”). La sfida a distanza, in questo frangente, è tra i due capitani: Almacolle riporta avanti il Galilei, Panaccione infila la tripla del 12-10, poi ancora Almacolle recupera palla in difesa e completa un gioco da tre punti in coast to coast (12-13 al 5’30”). Il Benedetti/Tommaseo è reattivo a rimbalzo offensivo e Calzolari riporta avanti la squadra veneziana, aprendo un parziale di 9-0 completato da Albano, un gioco da tre punti di Panaccione e una grande azione di Seno per il 21-13 all’8, con time out Galilei. L’1/2 di Almacolle torna a muovere il punteggio per i sandonatesi, ma il tempo si chiude con la tripla di Tosi per il vantaggio in doppia cifra, 24-14, del Benedetti/Tommaseo.

Il secondo tempo si apre con una tripla di Ostan, a cui il Benedetti/Tommaseo risponde con Seno da 2 e una bella accelerazione di Panaccione, che tocca la doppia cifra personale per il 28-17 all’11’30”. Ancora Ostan colpisce dall’arco (28-20 al 12′) per un Galilei che continua ad affidarsi soprattutto al tiro pesante. Le energie cominciano a calare e si vedono diversi errori su entrambi i fronti, con punteggio che si muove solo con gli 1/2 dalla lunetta di Scarpa e Seno, fino al time out di metà periodo sul 30-20. Fino al 17′ si segnano solo due liberi, uno per parte, con Almacolle e Fabris, poi Ostan mette due triple (la prima allo scadere dei 24”), intervallate da una bella accelerazione di Ferraro, con il Galilei che rientra in partita sul 33-27 al 17’30”. Dopo il time out, il Benedetti trova un libero di Ramazzotto, ma poi non sfrutta con lo stesso Ramazzotto un antisportivo di Ostan e così, in un finale dai nervi tesi, Gaiotto trova il canestro del 34-29 al 18’30”. Ramazzotto, con un gioco da tre punti, riallarga la forbice e si entra nell’ultimo minuto con i liberi di Almacolle per il 37-31. A chiudere i giochi è il secondo antisportivo di Ostan, dopo un suo errore da 3: Panaccione mette i due liberi e poi un terzo dopo il fallo di Gaiotto, con Rigutto che, dall’angolo, chiude il match sul 43-31.

Bruno/Franchetti-Benedetti/Tommaseo 43-41 (18-14, 36-36)

Bruno/Franchetti: Laurenti, Porzionato, Sparagna, Brancalion, Gaudio 11, Tagliapietra, Camporese, Reginato, Barbiero, Mantovani 13, Bettiol 2, Bedin 17. All. Galazzo.

Benedetti/Tommaseo: Calzolari 2, Seno 2, Fabris, T. Giacometti, Tosi 9, Rigutto 6, Ramazzotto 5, Scarpa 1, Freguja, Albano 2, Ferraro 3, Panaccione 11. All. F. Giacometti.

Finale incredibile per la SAVE Reyer School Cup 2018: l’Istituto Bruno/Franchetti di Mestre si conferma per il quarto anno consecutivo, battendo il Liceo Benedetti/Tommaseo di Venezia 43-41 con un canestro sulla sirena di Francesco Mantovani al termine del supplementare.

Si comincia con questi quintetti: Sparagna, Gaudio, Camporese, Mantovani e Bedin per il Bruno/Franchetti e Calzolari, Rigutto, Ramazzotto, Ferraro e Panaccione per il Benedetti/Tommaseo. Partono meglio i campioni in carica che, nel primo minuto e mezzo di gioco si portano sul 6-0 con Mantovani, Gaudio e i liberi di Bedin. A sbloccare il liceo veneziano è Panaccione dalla lunetta, ma Mantovani segna ancora, dopo rimbalzo offensivo e la panchina del Benedetti/Tommaseo chiama time out dopo 2’30” sull’8-2. La partita è tesa più che spettacolare e i veneziani rientrano sull’8-6 al 4′ grazie a Panaccione e Calzolari. Nonostante la scarsa precisione dalla lunetta, il Bruno/Franchetti riprende sei punti di vantaggio (12-6) con il gioco da tre punti di Gaudio al 6′ e, dopo il libero di Scarpa, Bettiol e ancora Gaudio allungano ulteriormente fino al 16-7 al 7′. Il Benedetti/Tommaseo trova fiducia con la tripla di Tosi e, dopo un canestro di Bedin, si riavvicina nel finale di tempo con Ramazzotto e Tosi fino al 18-14.

Il secondo tempo si apre con un canestro di Bedin, a cui risponde Seno. Il Benedetti/Tommaseo mostra tutta la sua grinta e, con due triple di Rigutto, intervallate da un libero di Mantovani, mette la freccia sul 21-22 al 12’30” e poi allunga fino al 21-24 con Tosi al 13′, completando un parziale di 5-18 soprattutto prendendo le misure in difesa sui lunghi del Bruno/Franchetti, che torna a segnare, pareggiando a quota 24 al 14’30”, con un’azione da tre punti di Mantovani. Il duello si infiamma, con i due capitani sugli scudi: Panaccione mette due liberi e una tripla per il 24-29 a metà tempo, Bedin risponde con tre canestri (intervallati da altri due liberi di Panaccione), per il 30-31 al 17’30”. Il Benedetti/Tommaseo sembra imprimere al match la svolta decisiva con due liberi di Panaccione e l’assist del capitano per il 30-35 di Tosi a -1’42”, anche perché poi Mantovani commette fallo in attacco. Dopo il time out della panchina veneziana, a -1’21” Panaccione esce però per quattro falli dopo uno sfondamento, con Gaudio che riporta il Bruno/Franchetti a un solo possesso di ritardo (32-35) a -1’03” e Bedin, con un 2/2 ai liberi sul 34-35 a -33”. Ramazzotto va in lunetta a -25” ma fa 1/2 e, sul rimbalzo offensivo, viene fischiato fallo a Rigutto. Nuovo time out Benedetti/Tommaseo e, al rientro in campo, 0/2 per Tagliapietra, con rimbalzo offensivo per Bedin, che sbaglia, ma subisce fallo da Rigutto (quarto anche per lui) a -20” e impatta dalla lunetta, con la stoppata di Mantovani nell’ultimo possesso che manda le squadre all’overtime sul 36-36.

Le squadre sono stanche e, dopo il 38-36 di Mantovani al 21′, passa un minuto e mezzo prima dell’1/2 dalla lunetta di Bedin per il 39-36. Anche Ferraro, al 23′, segna un solo libero, ma, dopo una serie di errori su entrambi i fronti, è lo stesso Ferraro a riportare la situazione in parità (39-39) in contropiede, dopo un bel recupero difensivo sul tentativo di passaggio di Mantovani a Bedin. Ma non è ancora finita: Gaudio riporta avanti il Bruno/Franchetti a -15”, Albano impatta nuovamente a -7” e, come detto, proprio sulla sirena arriva il canestro di Mantovani del 43-41 che conferma l’Istituto mestrino campione in carica.

L’ultimo tiro di Francesco “Manto” Mantovani e la pazza gioia del Bruno-Franchetti